Responsabilità Sociale di Impresa

Il tema della Responsabilità Sociale di Impresa ha ripreso vigore, supportato non solo più dal mondo accademico ma anche, e soprattutto, da gran parte del tessuto imprenditoriale.

La costruzione di un modello efficace di rendicontazione sociale, o stakeholder reporting, prevede il coinvolgimento di tutta la struttura organizzativa aziendale.

Ogni singolo operatore interno all’impresa deve rimodulare le sue funzioni ai fini della predisposizione di un documento finale che possa valere anche come strumento idoneo alla correzione di pratiche adottate dall'azienda non soddisfacenti da un punto di vista sociale o non efficienti dal punto di vista dell’impiego delle risorse.

Una rappresentazione dei processi e delle fasi necessarie all’implementazione di una struttura di bilancio sociale non può limitarsi tuttavia alle sole indicazioni in merito alla compilazione del documento finale. Deve infatti ricomprendere l’elaborazione di linee guida da adottare in via permanente in ogni singola fase della vita aziendale.

In questo senso, il documento finale di rendicontazione verrà a rappresentare solo l’ultimo tassello di un processo già sviluppato ed assimilato dalla struttura aziendale.

La Corporate Social Responsibility passa in sostanza per la definizione e la gestione delle politiche d’impresa (Bilancio sociale) e dei comportamenti individuali (Codice etico) a cui si accompagna la definizione e la redazione dei principi di regolamentazione delle relazioni impresa – ambiente (Bilancio ambientale).

Rating di Legalità e ruolo dei Modelli di Organizzazione e Gestione ex D.lgs 231/01 e Modelli di Corporate Social Responsibility

Il rating di legalità nato in Italia nel 2012 rappresenta un particolare caso di rating etico rivolto alle imprese con fatturato sopra i 2 milioni di Euro che ne facciano richiesta all’Autorità Garante della Concorrenza ed il Mercato.

Di tale rating si terrà conto in sede di:

  • Concessione di finanziamenti pubblici

  • Accesso al credito bancario

Ai fini dell’attribuzione del rating sarà necessario, tra le altre condizioni, che la società non sia interessata né da condanne né da misure cautelari in relazione agli illeciti amministrativi dipendenti da reato di cui al D.lgs. 231/01.

L’adozione di un modello organizzativo ai sensi del D.lgs. 231/01 e/o un sistema di processi atti a garantire forme di Corporate Social Responsibility sono tra gli elementi che consentiranno alle aziende di incrementare il rating di legalità.

<< Torna indietro Torna Sopra ˆ